Biografia Stefania Pispisa

Stefania Pispisa

Stefania Pispisa è nata a Taranto nel 1965. È biologa nutrizionista e divulgatrice scientifica, tiene seminari su vari argomenti fra cui Fisica quantistica e Pnei. Esegue trattamenti energetici per il ripristino dell’equilibrio psicofisico, per il miglioramento dello stato di benessere e come supporto alle terapie mediche. Organizza in tutta Italia il seminario La Scienza dell’Anima, nel quale coniuga le conoscenze scientifiche con le leggi spirituali con l’intento di dimostrare che scienza e spiritualità non sono in antitesi ma meravigliosamente allineate.

Pagina Facebook del libro


Copertina Pispisa Il cantico degli angeli

Il Cantico degli Angeli di Stefania Pispisa

Premessa

Cari amici dopo essermi presentata parliamo un po’ di voi. Non posso sapere perché in questo preciso momento della vostra vita, proprio adesso, abbiate scelto questo libro. È probabile che abbiate già iniziato un percorso spirituale e ora vogliate approfondire o confrontare il vostro sapere con il mio. Perfetto! A questo proposito vi invito a contattarmi sulla mia pagina Facebook Il Cantico degli Angeli per raccontarci le nostre esperienze: se lo farete cresceremo insieme.

Forse invece è la prima volta che sentite parlare di questi argomenti e volete semplicemente soddisfare la vostra curiosità. Splendido! Avete tutta la mia stima: la curiosità è la più grande spinta alla conoscenza; le più importanti scoperte scientifiche sono state ispirate dalla curiosità e come leggerete a breve è stato proprio grazie alla curiosità – soprattutto all’inizio – che sono arrivata fin qui. Oppure un vostro amico ha insistito perché voi leggeste le seguenti pagine e ora volete scoprire perché tanta ostinazione da parte sua.

Man mano che vi addentrerete nel cuore della mia testimonianza capirete che nulla avviene per caso, vuol dire che è così che doveva andare, che siete pronti; non ieri, non domani ma oggi, adesso. Dopo averla letta potrete decidere cosa fare delle informazioni di cui siete venuti a conoscenza, potrete scegliere di accantonarle se non vi hanno convinto, sarà stato comunque importante per voi perché vi avranno costretto a riflettere; oppure vi sarete talmente entusiasmati dopo la lettura che vorrete approfondire l’argomento. Perfetto, fatelo con tutto l’entusiasmo che potete!

L’unico consiglio che mi sento di darvi è di stare attenti lungo il vostro percorso di conoscenza perché è un ambito in cui è facile trovare incantatori di serpenti, pseudo-guru o “maestri spirituali” che hanno poco da insegnare e molto, ahimè, da guadagnare. Oppure potrà accadere che dopo aver letto e riletto (vi capiterà di rileggere alcuni passaggi per comprenderli meglio) vi sentirete confusi e vi prenderete del tempo per metabolizzare il tutto prima di decidere come procedere.

Prendete tutto il tempo che volete. Certi concetti meritano qualche riflessione in più e sono un po’ difficili da digerire anche perché, lo vedrete presto, presuppongono un azzeramento delle credenze radicate nel nostro dna sin dall’inizio dei tempi, e non è un processo facile. In tutti i casi non credo rimarrete indifferenti, qualcosa si smuoverà nel vostro cuore e vi spingerà in una qualche direzione.

Cari amici vi assicuro che dopo aver letto questo libro nulla sarà come prima. Ciò che chiedo a voi lettori è semplicemente di far spazio nella testa e nel cuore per accogliere ciò che per alcuni di voi forse risuonerà come una “nuova” o “diversa” spiritualità, intesa come ricerca di Dio. Non a caso ho parlato di spiritualità e non di religione: sono termini spesso trattati a torto come sinonimi, entrambi si riferiscono alla ricerca di Dio (o con qualsiasi altro nome Lo si voglia chiamare). La differenza fondamentale è che la religione prevede la credenza e l’adorazione di un Essere superiore e si serve di rituali, regole e osservanze che hanno lo scopo di rapportarsi a tale Essere divino: nella religione l’aspetto formale è fortemente presente e ha una certa importanza

La spiritualità è la ricerca di Dio all’interno di se stessi, è qualcosa di intimo e personale. È un viaggio interiore basato sulla sperimentazione e scevro da regole e principi condivisi da altri.

In questo libro non si parla di religione, significa che non ha importanza che siate mormoni o cristiani o mussulmani… Desidero offrire a coloro che hanno la bontà di leggere un semplice spunto di riflessione e se le mie pagine dovessero spingere qualcuno di voi a una ricerca del proprio Sé e a una conseguente sperimentazione, in tal caso per me non sarebbe un successo bensì un trionfo!

Vi preparo al fatto che alcune verità svelate durante il channeling e da me riportate potranno apparirvi del tutto nuove, altre le riterrete impossibili, altre ancora assolutamente rivoluzionarie, alcune riusciranno a dare risposte a domande che da tempo vi ponete in modo più o meno ricorrente. Non importa che reazione avrete, l’importante è che riflettiate utilizzando la testa – cioè la vostra parte razionale – ma soprattutto ascoltiate il vostro cuore: saprà orientarvi fra i dubbi e le perplessità che da qui in poi probabilmente vi sballotteranno qua e là come palle da biliardo.

Se volete assaporare appieno questo libro cercate di sgombrare la mente da ogni preconcetto, da ogni convinzione, da ogni presa di posizione e leggetelo con l’entusiasmo di un bambino e la curiosità di un esploratore: permettetevi di sorprendervi, di sgomentarvi, di indignarvi, di arrabbiarvi, di esaltarvi.


Articoli correlati

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *